Il referendum costa già oltre un 1 milione

Una spesa di  1.001.319  euro come rimborso forfettario ai comuni per l'organizzazione dei seggi per il referendum abrogativo delle Comunità di valle del 29 aprile prossimo è stata prevista dal Servizio elettorale e segreteria della giunta provinciale, guidato da Patrizia Gentile. L'assessore provinciale agli enti locali, Mauro Gilmozzi, va ripetendo che questo referendum promosso dalla Lega nord alla fine costerà alla Provincia almeno 2 milioni di euro.
Già metà di questa cifra è stata stanziata dalla Provincia fissando quale criterio per la determinazione del contributo l'individuazione di una quota fissa uguale per tutti i comuni e di una quota variabile in proporzione al numero degli elettori iscritti alle liste elettorali di ciascun comune. La quota fissa è stata fissata in 1.162 euro per ciascun comune e la somma per elettore in 1,80 euro. Il numero di iscritti alle liste elettorali al quarantacinquesimo giorno prima del voto è di 416.203 euro.


Con un'altra determinazione della dirigente sono stati stanziati ulteriori  110.000  euro per il rimborso ai comuni delle somme anticipate per conto della Provincia per la spedizione delle cartoline-avviso agli elettori residenti all'estero che si terrà il referendum. Anche in questo caso la cifra è forfettaria considerato che la Provincia non è a conoscenza di dove è residente ogni singolo elettore e il costo applicato da Poste italiane per la spedizione nei diversi paesi esteri.
La giunta provinciale ha anche fissato in 100 euro a incontro il compenso per i presidenti di seggio che parteciperanno ai corsi di formazione e aggiornamento sul referendum provinciale e ha previsto un compenso di 250 euro omnicomprensivo, per ogni incontro di mezza giornata, per i docenti incaricati di tenere i corsi. Si precisa inoltre che per gli esperti incaricati nell'ambito delle iniziative interne di formazione e aggiornamento del personale provinciale, i compensi sono compresi, per i docenti appartenenti al personale dirigenziale e direttivo e per i funzionari laureati della pubblica amministrazione o di aziende private, tra i 115 e i 78 euro all'ora.

83 commenti

non si può pretendere venga fuori qualcosa di buono. Hanno memoria corta, non ricordando che x qualcosa di molto + importante, (vedi resp.civ. magistrati)lo Stato non ha assolutam. tenuto conto del voto referendario, a riprova di quanto, di questo istituto, lo Stato ne faccia un uso strumentale e doppiopesista.

Se questi abrogazionisti convinti, leghisti a parte (per quelli si sa, a decidere è il partito), pensano che votando "si" elimineranno gli sprechi, mi dispiace tanto, ma saranno destinati ad essere profondamente delusi! Non elimineranno un bel niente, anzi! Tornando tutto in mano alla Prov., le spese saranno destinate addirittura a crescere, altro che storie! E sarà lì che si accorgeranno delle balle che sono state loro raccontate.

Pensandoci bene, il 29 aprile, non credo sia una buona idea, quella di andare in campagna anziché votare. Sento molta gente, che pur essendo manifestamente ignorante sull'argomento, sembra ciecamente determinata a votare "si"; per cui lasciare tutto in mano a questi kamikaze, mi sembra un po' imprudente. Se si raggiungesse il quorum, si andrebbe incontro a seri problemi, in che misura non è dato ancora sapere.

Sempre più persone dichiarano (anche di sinistra come il PD)che andranno a votare e voteranno SI. Mi chiedo ma partiti ma l'UPT dove sono andati a finire, è proprio sicuro che noi Trentini non andremmo a votare? Oltre che a togliere l'IMUai contadini (evasori) stanno facendo qualcosa?

E bravo lui! Vorrebbe tirare indietro la mano dopo aver gettato il sasso nello stagno? La Lega è e sarà la prima responsabile di quello che succederà se malauguratamente dovesse vincere il "si", insieme a tutti voi, se lo voterete. E in quel caso sarete in molti a "zacarve sule ongie", per aver prestato fede alle bufale leghiste!

E' stato messo in piedi un referendum democratico, con raccolta di firme e qunat'altro. La data del referendum è stata fissata; ora ognuno di noi si guarda dentro e decide cosa fare. Non mi pare grave. Io ho già deciso che andrò perchè, per me, risparmiare due euro in questo tempo di crisi è più che fondamentale, visto che c'è gente che non trova lavoro e che le famiglie trentine cominciano ad avere fame.

Che ce ne frega a noi zitadini delle vostre comunità, noi abbiamo qui gli uffici della Provincia belli comodi, possiamo andarci anche a piedi o con l'autobus. Peggio per voi se ve le aboliscono, così vi tocca prendere il tram, la corriera, o peggio con quello che costa la benzina, la macchina e venire a romperci l'anima e a intasarci la città!

Da sempre nei blog vengono usati per lo più pseudonimi, chiamati "nick" e questa evidentemente è una novità solo per te, che te ne accorgi solo ora. Nessuno ti ha mai rinfacciato perché ti firmi con nome e cognome, per cui lascia agli altri la libertà di usare i nick che preferiscono e che anche loro dicano al pari tuo liberamente come la pensano.

Ma non capisci che le cdv altro non sono che una "filiale" della PAT nelle valli, un avvicinamento di alcuni uffici e servizi ai cittadini. Quando saranno a regime, molte cose diverranno più semplici, più a portata di mano. Ciò non significa che non si debba limitarne le spese, migliorare, ma da lì a toglierle senza averle provate, ce ne passa... A ben guardare, sprechi ce ne sarebbero ben altri.. e quelli, se ne guarda bene anche la Lega dal dirlo!

Ti voglio ricordare cosa disse Bossi nel 2003, in un comizio a Trento, una minaccia bella e buona: "ATTENTI A COME VOTATE TRENTINI, LA VOSTRA AUTONOMIA PASSA DALLE MIE MANI". Ora abbiamo visto tutti come è andata, ma il colpo di coda per sistemare i trentini se lo sono riservato, anche se non gli riuscirà. Noi Trentini siamo sempre stati facili da imbrogliare, ma non fino a quel punto, per fortuna! Hulk

Caro Mauros, il referendum per le cdv è solo un paravento che mira alla distruzione dell'autonomia, come fai a non accorgertene? Si, ci sono sprechi anche in quelle, ma non solo lì. La legge Amistadi sarebbe la prima da abrogare, e non solo quella. Ma le abrogazioni che prevedano di togliere qualcosa alla casta non le propone nessuno, men che meno la lega! Come mai?

Un altro che ci è cascato come una pera matura! Questa è stata un'idea della lega, per traforarci con la pirubi e dare il colpo di grazia all'Autonomia. Svegliatevi o sarà troppo tardi. Basta che vi aizzino con la storia degli sprechi e voi subito ci cascate! Logico che gli sprechi ci sono e vanno tolti, ma non sono solo nelle CDV. Perchè quelli della lega non parlano di dimezzare le loro paghe e pensioni, per esempio?

Vi siete mai chiesti quanto sono costati certi politici negli ultimi quindici anni? Sicuramente meno di un referendum...

x Hulk
Strano concetto di chi ha fatto danni, Conosci un certo amistadi? Ha fatto una legge che raddoppia tutte le indennità e i gettoni da un giorno all'altro, subito approvata dalla maggioranza senza un motivo alcuno. Se non sei tra i beneficiati di questa legge vigliacca,dovresti andare di corsa a votare per l'eliminazione di questi carrozzoni pieni solo di indennità e poltrone.

vorrei ricordare alle scienze leghiste che "non partecipare al voto" è una opzione perfettamente legittima.
Mi spieghino perchè il partito Lega può promuovere un referendun e gli altri partiti se invitano ad astenersi sarebbero non democratici.
Bisognerebbe chiederlo al Trota...

perché la Lega negli anni in cui era al governo con Berlusconi non ha mai fatto passare una legge che evitasse i cosiddetti "sprechi" ed è solo stata capace di far passare le leggi ad personam che interessavano Berlusconi?
Dove erano prima???

1° - E' il referendum della Lega (che lo ha promosso, raccolto le firme, fatto i gazebo e pubblicizza ora)
2° - Per me un referendum messo in piedi da un partito (qualsiasi partito) è una forzatura pericolosa
3° - E' evidente l'uso strumentale che ne ha fatto la Lega
4° - il modo migliore per farlo fallire è starsene a casa
5° - anch'io penso con la mia testa, non sono servo di nessuno e non ho paura di nessuno

questa è la pagina dedicata al referendum sulle comunità. Iscrivetevi
http://www.facebook.com/events/332322580157848/

I denari si investano per i cittadini e non per creare ULTERIORI poltrone politiche che non fanno altro che complicare le scelte.Ora le CdV mediano tra i Comuni -questo lo può già fare la Provincia!

Lo strumentalizzare il referendum come un strumento della LEGA,è mossa di partiti di basso spessore che cercano di spostare l'attenzione.Il refereundm è DELLA GENTE.Mettiamo da parte,noi cittadini,questi partiti che per difendere i propri caldi incarichi politici,cercano di trattare la cittadinanza come UTILI IDIOTI.

E' triste osservare come dei Partiti, sia PD che UPT, che grossi assessori(anche Lagarini),hanno suggerito di NON ANDARE A VOTARE.Il referendum NON è della LEGA,ma è PER I CITTADINI.I 2mln€ sono soldi NOSTRI,per esprimerci democraticamente.Sappiamo che le CdV ad oggi hanno creato delle poltrone in + per i politici,senza abolire i politici nei Comuni?217Comuni(contro i 120 di Bz),15 Cdv con 90componenti,servono veramente al governo del Trentino?Oppure servono a creare poltrone?

Pensare che il Referendum sia della Lega è da ignoranti. Così come quello sul nucleare e l'acqua non era dell'IDV o dei Verdi ma della gente...anche questo è della gente. Non ho mai votato Lega ma mi recherò di buon mattino a votare SI. Perché penso con la mia testa e non sono un servo di questo o quel partito! Si sente paura nella casta... poltrone che scricchiolano?

Scsaute, ma TUTTI i referendum costano!
Perché invece di riportare i costi di UN referendum non informate la gente sugli sprechi delle Comunità? Sul fatto che non esistono né a BZ né in nessun altro territorio italiano? Che non son opreviste dalla Costituzione? Che le indicazioni del nuovo Governo sono per abolire questi enti? Che certe assemblee hanno 99 o 96 componenti? (il triplo del consiglio provinciale)

Se si raggiunge il quorum il comitato referendario (in pratica la lega) porta a casa un bel rimborso elettorale di qualche centinaia di migliaia di euro... questa volta sapranno gestirli bene?

Col tuo contributo confermi che in Alto Adige non ci sono le 15 Cdv ma solo 8 Comunità Comprensoriali. Dimentichi invece di dire che i comuni della provincia di Bolzano sono 120, contro i 217 del Trentino. In un momento in cui siamo tutti chiamati a grandi sacrifici, io sento forte il dovere civico di votare per ridurre i costi della politica.

Tutto quello che ci sta piovendo addosso - e non sappiamo fino a quando - non piove dal cielo per volontà divina.
La Lega che a livello locale vuol farsi il vestito nuovo con il referendum anti CDV è complice alla pari del PDL per la situazione in cui siamo.

Tutto quello che ci sta piovendo addosso - e non sappiamo fino a quando - non piove dal cielo per volontà divina.
La Lega che a livello locale vuol farsi il vestito nuovo con il referendum anti CDV è complice alla pari del PDL per la situazione in cui siamo.

e ti credo si fà un referendum alla volta
quando si vota bisogna farlo per almeno 10 referendum non rompere le scatole ai cittadini per una leggina ma per 10 vedrete come cambia l'italia
basta sprechiiiiii

Il cadreghificio delle CDV voluto da Dellai&C è un inutile, ulteriore spreco che tra l'altro appesantisce ancora di più lo spaventoso apparato burocratico trentino, ormai degno dell'Unione Sovietica di cara memoria. Invece che semplificare l'apparato, si continua a complicarlo con altre stratificazioni sotto cui cittadini e democrazia soffocano.

...ma, forse e' il caso di ripeterlo.
Si rassegnino i contrari. Questo rfrdum raggiungera' il quorum! Da cosa lo deduco? Osservate bene le continue (e tutte uguali) dichiarazioni dei post: Tutti i leghisti NON andranno a votare. Tutti i non leghisti invece andranno. E questi ultimi, di centro- sx, sappiamo essere stragrande maggioranza nel popolo trentino.
A meno che.... e qui ognuno faccia le deduzioni che crede.

L'Adige da un' oppportunità a tutti di scrivere il proprio parere cosa che i partiti non fanno.Il referendum è uno strumento per dire il proprio parere su un problema esistente.Nessuno offenda la posizione scritta da un altro e nessuno nemmeno Dellai consideri i Trentini imbecilli. Io sono un elettore di Centrosinistra,conosco la materia ma al referendum voterò SI .

Due milioni per abolire le CDV sono un investimento con un reddito sicuro.

Fanno di tutto per non far andare a votare la gente, i Vassalli e i loro Valvassori (politici e burocrati), rovesciamo il loro soffocante abbraccio...

Sbagliato: il Alto Adige esistono le Comunità comprensoriali (e funzionano e nessuno le mette in discussione).Sei un trota!

se vince il si .......quanti milioni risparmiati!!!!!!!!!!!

Ma questo milione di euro é l'unico che ci preoccupa??? ...con tutti gli sperperi dell'autonoma? Vediamo invece di farlo fruttare e votiamo SIIIIIIII

Non capisco perchè si deve avere paura di un Referendum, si vota si o no e si vota su un problema cioè l'abolizione delle CDV,come si è votato sull'acqua e su altri Referendum ,si voti anche questo senza tanti patemi d'animo.Io non sono leghista e ho votato Dellai alle Provinciali,ma al referendum voterò SI,è il mio parere come tanti altri non facciamone un Totem.

Le comunità di valle sono utili. Meglio abolire la Padania visti gli scandali nella lega nord.

Io non sono tesserato leghista ma ho espresso il mio pensiero.Penso che non debba essere condiviso da tutti,ma debba essere rispettato.Inoltre,penso che è forviante discutere di Lega o NonLega:dobbiamo discutere dell'utilità della CdV.Inoltre,sarebbe da uomini scrivere e firmare con il proprio NOME e COGNOME.Un saluto.ZGM

"La moltiplicazione delle trote e... li vedo procedere a zig-zag...", ma come ti è venuta in mente? Hai stoffa amico! Grande Corvo Rosso!

E' inutile associare questo referendum alla lega. Il referendum è una opportunità di espressione che va oltre all'appartenenza politica. L'importante è che almeno una volta siano gli elettori a vincere, non i partiti. Quindi andate a votare ed esprimetevi al meglio.

Chiamate Belsito, il cassiere della Lega e prima che la chiudano, fatevi dare almeno la metà della spesa, 1 milione di euro, come parziale indennizzo. Il resto fatevelo dare a Divina, Fugatti e Boso!
Ma vardè voi!

A scorrere questo blog, potrebbe sembrare che i favorevoli al sì, per quanto strampalati e confusi, siano in maggioranza; ma in realtà, essendo la percentuale degli utenti del blog irrisoria e di per sé non indicativa, non può essere considerato un campione minimamente credibile. Ergo, non dimostra nulla. Potete anche risparmiarvelo questo forcing, cari leghisti, perderete anche questa, di partita!

"Mi vergogno di esser stato preso in giro così tanti anni, da un partito (Lega) che ha dimostrato di essere più ladrone di Roma." E se detto da Andrea, leghista ancora per poco, è tutto un programma! Come non dargli ragione?

Leghisti, la vostra strategia di inviare commenti a manetta per far credere che siete in tanti, non sortirà nessun effetto. Per fortuna la gente trentina ha capito di cosa siete fatti: DI NULLA! Avete fatto abbastanza danni, andatevene dal Trentino!

Piove governo ladro! Chi dice che in Trentino siamo malgovernati, nonostante ci trovassimo a livello della Germania (AAA), cosa ci dice di come era ed è governata la bella Italia? Ma smettetela, siete solo quattro faziosi leghisti, quello che dite non sta nè in cielo nè in terra. Se dite che stiamo male in Trentino, vuol dire che siete una manica di ciechi che non vedete cosa ci circonda!

tutti a votare per evitare inutili sprechi. e vero che il referendum costera alla fine quasi 2 milioni di euro ma poi ne risparmiamo centinaia di milioni una volta abolite le comunita.

tutti a votare per evitare inutili sprechi. e vero che il referendum costera alla fine quasi 2 milioni di euro ma poi ne risparmiamo centinaia di milioni una volta abolite le comunita.

Quanta disinformazione, quanta ignoranza! E votando, questi decidono il nostro destino!Poveri noi! Dove volete andare con questa gente?
Il referendum è un mezzo di massima democrazia, ma in questo caso viene usato a sproposito dalla cecità e dall'ignoranza.

.. che bello , altro che la parabola della moltiplicazione del pane e dei pesci ( trote ?? ) qui si moltiplicano i blog .... ma tutti questi leghisti " verde-padano ora a scacchi" saranno usciti dal " cerchio magico" o hanno bevuto la porzione assieme a boso " obelix" ??? , li vedo procedere un' po' a "zig-zag"..........

@CZ - i fa e i desfa però,sempre con i NOSTRI soldi.Tolgono i soldi agli asili nido,alle scuole,..ma politici che guadagna 20.000€/mese,sparano continui nuovi progetti che poi non giustificano e dei cui risultati,non sono responsabili.Il Trentino può continuare a sprecare denaro così??!

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Francesco - Riva del Garda :

C'è da avere paura a girare in certe vallate del Trentino... altro che orso.

21-10-2014 13:59
Francesco - Riva del Garda :

Altro pericolo per la famosa famigliola e/o donna incinta di 6 gemelli che decidano di recarsi...

21-10-2014 13:52
Francesco - Riva del Garda :

@Alex:...

21-10-2014 13:49
Franzele :

Mah, mi sembra che regni pochezza di idee e scarsa lungimiranza nella classe politica che...

21-10-2014 13:44
matematico :

Chi ha a cuore i conigli vada a vedersi il video (Google: digitare macellazione conigli) e...

21-10-2014 13:41