Margherita Hack Diritti e Nutella

La vera grande notizia la ha detta il sindaco di Mezzolombardo Anna Maria Helfer, prima della partenza dell'incontro pomeridiano con Margherita Hack.
«Con la palestra - ha detto il sindaco - abbiamo trovato una nuova location per gli incontri pubblici. L'organizzazione è stata perfetta. Posti numerati e a sedere all'interno, circa 500 e proiezione esterna su maxi schermo. Devo ringraziare tutti per la collaborazione». L'assessore  Roberto Guadagnini,  ieri per tutto il giorno indaffarato, verso le 20, ha fatto aprire anche il vecchio campo sportivo per il parcheggio delle auto.
E la grande ospite?  Margerita Hack  come ha trovato il paese? E soprattutto come ha vissuto i giorni delle polemiche con le mancate autorizzazioni per l'uso del teatro? «Mi sono divertita - ha subito precisato per rompere il ghiaccio - il teatro va sempre ricordato è della Parrocchia e con il Comune è stato regolamentato l'utilizzo, dopo la ristrutturazione. Io non ho mai preteso di far passare come vera la mia opinione. Io non credo, sono atea. Ma rispetto chi crede, chi ha fede. In fin dei conti, sia in chi crede sia in chi non crede c'è un elemento di irrazionalità. La ragione sta nel mezzo, in chi per esempio si dichiara agnostico, non potendo dare una riposta razionale».
I temi del dibattito sono ruotati tutti intorno al libro intervista di  Giulia Innocenzi , assente ieri sera. «Tanto per cominciare – ha precisato la astrofisica – non è il mio libro ma quello della giornalista. Io non sapevo che l'intervista servisse per scrivere un libro. Non ero stata informata. Comunque non ci sono problemi».
A chi le ha domandato se la data scelta per l'incontro fosse sbagliata, ha risposto senza tanta giri di parole. «Lo escludo. Nessuno voleva provocare o creare tensione. Ho ricevuto un invito dall'associazione laici trentini e dal Comune e ho accettato. Nessuna polemica».
Polemica invece che non ha dimenticato  Mauro Bondi  dell'associazione laici trentini secondo il quale le parrocchie non possono vietare l'utilizzo di proprie strutture se hanno ricevuto contributi pubblici per essere ristrutturate.
Margherita Hack si è raccontata davanti a tantissime persone non solo negli aspetti che tanto hanno animato la viglia del dibattito di Mezzolombardo, come l'ateismo, la bioetica, i diritti civili, compreso anche quello al suicidio assistito. Ha voluto parlare anche della sua vita, del suo amore per gli animali.
Un affetto che viene sancito anche dalla scelta di campo precisa di essere vegetariana. «Allevamenti intensivi? Ma che carne vi danno? Chissà quanti medicinali prendono quelle povere bestie. E' come per le fragole. Una volta erano buonissime. Oggi se non ci metti un kg di zucchero non senti il sapore».
Il pomeriggio è stato caratterizzato dall'incontro con i ragazzi delle scuole. Nessuna domanda pungente sui temi suddetti ma tutte di carattere scientifico: le stelle, le galassie, la terra, il sole.
Una mente lucida, allenata alla conoscenza e soprattutto alla divulgazione scientifica. «Quando ti poni l'obiettivo di spiegare agli altri, riesci a fare ordine soprattutto dentro di te».
I 90 anni non si fanno per nulla sentire, se non negli aspetti più positivi. La saggezza, l'esperienza, l'amore per lo studio che non finisce mai, secondo un'antica commedia. La Hack che ha praticato da ragazza molti sport, dal salto in lungo alla pallacanestro, fino al ciclismo. «A 80 anni (10 anni fa) mi sono fatta Trieste – Grado». Altri due amori: la macchina, la sua Panda e la nutella. Alla prima non vuole rinunciare. «La patente mi scade a giugno ma io continuerò a guidare. Il medico che non ha voluto fare la visita ha compiuto un'illegalità».
Alla Nutella ci hanno pensato i bambini delle scuole e le associazioni del paese. Panini e cioccolata per tutti nel corso dell'incontro pomeridiano. Un modo per addolcire un paese, diviso per settimane sull'opportunità di ospitare una donna a suo modo unica che a 90 anni sa ancora suscitare grandi discussioni.

a Roberto Guadagnini un complimento speciale!!!!

Complimenti all'ammninistrazione di Mezzolombardo che ha portato una personalità che vola alta sulle polemicucce locali e forse Mezzolombardo da questa vicenda può trovare lo spunto per dotarsi di un luogo in cui proporre ai suoi cittadini spettacoli e cultura non sottoposti a censure varie.Credo che l'importante borgata rotaliana abbia diritto ad uno spazio di questo tipo in cui il dialogo e il confronto tra le diverse culture odierne possa aver luogo.

Se il paese è diviso vige ignoranza e mancanza di vero confronto e non di bigottismo infame e verace!!!!!

Margherita Hack è sicuramente un astrofisico di valore che ha contribuito significativamente al progresso scientifico in questo campo. Però, come succede spesso a questi scienziati (Zichichi è un'altro di questi), non hanno nella vecchiaia la lucidità necessaria ad esaminare le cose nella loro realtà e vivono in un mondo tutto loro convinti cha siccome sono molto intelligenti, allora deve essere per forza come dicono loro.

le mummie al museo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

"...La patente mi scade a giugno, ma io continuerò a guidare..."
"...le ideologie sono state importanti, quella comunista e quella cristiana avevano molto in comune...
"...la scuola pubblica è meglio di quella privata perchè i professori hanno diverse idee..."

se le perle di saggezza della Hack sono tutte come queste, sono contento di non essere tra i suoi estimatori.

...Io continuo a guidare...
Le persone si scoprono nelle cose piccole.

A Mezzolombardo fino a un mese fa forse in 20 conoscevano la Hack, grande scienziata e grande provocatrice. Ieri centinaia di persone l'hanno ascoltata, bene, e' stato fatto un gran bel lavoro: dando dei bigotti a destra e manca, evidentemente si ottengono dei grandi risultati (oltre all'opportunismo e al protagonismo sfrenato). Il paese, sempre piu' diviso e arrabbiato, ringrazia

Grandi polemiche e grande pubblicità per mezzolombardo.
http://www.youtube.com/watch?v=oxUbBQ2OZHM&feature=youtu.be

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

aletat12 :

altri tempi..ormai l'umanità si stà mescolando..e forse sotto c'è un senso altro che si fatica a...

25-10-2014 21:04
orlando :

Incominciamo a chiamarla con il suo vero nome: CANAPA : una pianta utilissima che è servita per...

25-10-2014 21:00
Paperoga :

una volta che avremo l`indipendenza dichiareremo francesco da riva`persona non grata. :-(

25-10-2014 21:00
Paperoga :

500 trentini sono meno dei sindacalisti CGIL (RSA compresi) e dipendenti del sindacato.
se...

25-10-2014 20:55
ilda frioli :

Ma non si sono accorti i sindacati che è fuori moda fare queste manifestazioni???. Io dico a...

25-10-2014 20:52