Servizi a Trento, 71%  cittadini è soddisfatto

TRENTO - Il 71 per cento dei cittadini di Trento è soddisfatto dei servizi erogati dal Comune. La percentuale di gradimento, seconda solo a quella registrata a Bolzano (76,7), anche quest'anno conferma Trento  ai vertici della classifica dello studio Monitorcittà. Al terzo posto si piazza Reggio Emilia (66,4 per cento), seguita da Belluno (64,18) e Pordenone (61,8). Oltre alla soddisfazione dei cittadini per i servizi (dall'urp alla raccolta dei rifiuti, dall'illuminazione pubblica ai parchi), cresce anche il gradimento espresso nei confronti del primo cittadino Alessandro Andreatta che, rispetto alla rilevazione di sei mesi fa, guadagna lo 0,9 per cento, piazzandosi al settimo posto, con un 62,5 per cento di consensi. La classifica dei sindaci è dominata dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris (69,8), inseguito da Flavio Tosi (Verona), Piero Fassino (Torino), Massino Zedda (Cagliari) e dal presidente dell'Anci Graziano Del Rio (Reggio Emilia).
Andreatta non nasconde la propria soddisfazione per il doppio risultato positivo: “Sono contento che i cittadini riconoscano l'impegno non solo del sindaco di Trento, ma anche della Giunta e, più in generale, trovo positiva che sia percepita la validità di un metodo di lavoro fondato sul dialogo, sul fare rete con il tessuto sociale ed economico, con le altre istituzioni, con le nostre società partecipate, a cui abbiamo sempre chiesto di garantire non solo l'equilibrio dei conti, ma anche la qualità dei servizi. Credo che questo risultato premi la città insieme a tutto il territorio provinciale, perché una Trento che funziona non può che far bene a tutto il Trentino”.
Secondo il sindaco, il merito dell'ottimo risultato è da attribuire pure ai cittadini, al loro senso civico e al forte senso di identificazione con il territorio: “La nostra specialità, la nostra autonomia consiste anche in questo: nella capacità dei cittadini di riconoscere le cose che funzionano. I cittadini di Trento non hanno l'abitudine di lamentarsi per un nonnulla: magari segnalano un lampione spento, ma non per questo pensano che tutta l'illuminazione pubblica sia carente. Mi fa piacere poi che questa caratteristica ci accomuni a Bolzano: vista dall'esterno, l'identità regionale è molto più marcata di quanto non si pensi ed è legata a doppio filo a una fama di buona amministrazione che prescinde dal nome o dal colore politico del sindaco in carica”.

@ sapientone
perchè, a situazione invertite, tu non l'avresti mal di fegato?
fenomeno.

Ma Fabry, è come il sondaggio de L'Adige. Una volta ho letto una notizia bomba con titolone sui negozi di Trento. I giornalisti avevano intervistato una decina di negozianti. E a noi la danno da bere? ahahah!!!!

a me non ha chiesto nulla nessuno...avranno fatto un sondaggio nominaivo in Comune?

Sei patetico tanto sei roso dall'invidia i tuoi commenti trasudano un gran mal di fegato.Stai calmo!!!

Significa che a Trento il 70% dei cittadini piace alla politica e religione che ivi hanno la sede(guardacaso),motivo per cui hanno ottenutom il lavoro facilmente,la casa a canone minimo e tuttti iu servizi veloci e a zero spese. Altrimenti sei "out".

e ci mancherebbe altro con la montagna di quattrini che si ritrova.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Dj Garzia :

Il sindaco di Rovereto è alla ricerca di notorietà non sapendo che in valsugana ci sono numerosi...

20-10-2014 08:58
rupa57 :

non è con 80 euro che una coppia decide di "fare" un figlio, si devono creare le condizioni "...

20-10-2014 08:56
Paolo2468 :

se queste bande hanno davvero un'attrattiva così importante, che si autofinanzino, meglio...

20-10-2014 08:55
el zoe'c :

credo che non ci sia nulla da compiacersi .

20-10-2014 08:51
mariano :

..sono MOLTO peroccupato....

20-10-2014 08:44