Val di Non, c'è un lupo

VAL DI NON - Trentino, ci sono i lupi. Come detto, si tratta con ogni probabilità sempre del lupo classificato “M24”, rilevato per la prima volta in Svizzera nel 2009, nel settore nord del Brenta nella primavera del 2010 e nel gruppo delle Maddalene dall’autunno dello stesso anno.
Il monitoraggio condotto nel 2011 nel settore montuoso che va da Bresimo a Fondo lungo il crinale con la val d’Ultimo, ha consentito di recuperare due campioni organici (urina e feci) che hanno confermato la presenza dell’esemplare nonché l’identità dello stesso.
Da ultimo, lo scorso 12 gennaio, una fototrappola posizionata dal personale forestale sulla carcassa di una cerva, probabilmente predata dal lupo, in comune di Castelfondo, ha ripreso un brevissimo filmato notturno che consente però di riconoscere l’animale.
Si tratta della prima documentazione visiva mai realizzata in provincia sulla specie mentre, come noto, probabilmente lo stesso esemplare era già stato filmato sempre con una fototrappola alla fine di giugno 2011 in provincia di Bolzano, appena oltre il confine, nei pressi del passo Palade.
Oltre ai filmati, anche le piste su neve finora seguite confermano che l’animale certamente presente in zona è uno solo; il monitoraggio su questa particolare presenza faunistica è stato possibile anche grazie alla positiva partecipazione dei cacciatori. Come noto il lupo in questione è uno degli esemplari che dalla popolazione vitale delle Alpi occidentali (circa 250 animali presenti tra Piemonte e Francia) si disperdono lungo l’arco alpino.
Il fenomeno del ritorno del lupo sulle Alpi, dalle quali è scomparso circa un secolo fa, è in atto orami da più di vent’anni e si è originato dall’espansione naturale della popolazione presente sugli Appennini settentrionali negli anni ’80 e ‘90, attraverso i monti della Liguria. Va da ultimo ricordato che la specie ha un importante ruolo di carnivoro al vertice della piramide alimentare nell’ecosistema alpino, è particolarmente protetta dalla normativa europea e nazionale e non rappresenta alcun pericolo per l’uomo.

15 commenti

Ciao lupo, ben tornato. Ora i boschi trentini sono quasi completi.. speriamo che i cacciatori non ricominciano con la storia della concorrenza!!

Speriamo solo che i "bravi" cacciatori non rovinino la festa.

..ma varda ti...spunta for lupo dal bosco....

Fantastiche, le prime riprese della storia di Lupo in Trentino!!!

Dopo averlo fatto estinguere dalle nostre (ed anche sue) montagne, ci da una seconda possibilità.

Ricordo come a fronte di una popolazione stimata di quasi un migliaio di individui in Italia, non siano mai stati segnalati casi di attaccao ai danni dell'uomo.

Questo prima che vi siano le solite esternazioni di persone che non escono da casa per paura di essere sbranate...

W il Lupo, W la Biodiversità ritrovata...

Una volta, cinquanta ormai anni fa, a Trento c'era l'acquila, che si diceva mangiava un dipendente provinciale al giorno e nessuno se ne accorgeva.
Poi abbiamo importato gli orsi, che si sono moltiplicati come i dipendenti pubblici, ora vengono ache i lupi, chissà
la speranza è sempre l'ultima a morire,
vedi il mio nome.(poi verrà la guerra).

speriamo che cappuccetto rosso non gli rompa le balle

Una buona notizia...

scommetto una cena su quale sarà la prossima sparata della lega: una cena di lupo...

La valle è talmente inquinata da anni di trattamenti che sparirà di sua spontanea volontà.

pu lupi dela val di non!!!hiiiihiiii

basta che no ghe piasa i pomi

Anca a mi me par che 'l sia 'n caign.

ma se par el caign del me vizin......

Poverino...speriamo non soffra di solitudine.

Bentornato fratello lupo! Fantastico però come sfugga alla fototrappola. Come dire: non mi metto in posa per voi umani.

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

Zigolòn :

@ Insospettito : ho avuto modo di sperimentare il 118, se non era per l'operatore volontario, l'...

20-04-2014 19:06
St :

Alcol = droga pesante!

20-04-2014 18:54
Agostino Cocchiara :

Egregio sig. insospettito(ma de che?)Lei conosce il lavoro dei soccorritori?come fa un medico ad...

20-04-2014 18:52
Mario Basile :

Si vuole ridurre il traffico dei Tir nella valle dell'Adige si istituisca un decente numero...

20-04-2014 18:47
vvf :

Complimenti Riva del garda. Se togliamo i vvf volontari togliamo anche i volontari che tengono i...

20-04-2014 18:46
 

 

 

 

 

Seleziona la provincia
Seleziona la tipologia