Guida e droga, test validi?

TIONE - È proseguito ieri, al tribunale di Tione, il processo a carico di C.B., 34enne della Val del Chiese accusato di guida sotto l'influenza di stupefacenti. L'udienza è stata presieduta dal giudice Giuseppe Serao, mentre il pubblico ministero era Giuseppe de Benedetto. Il fatto risale all'11 agosto 2007, quando l'imputato fu fermato, mentre era alla guida della propria auto, dagli agenti della polizia municipale di valle nell'ambito di alcune operazioni di controllo del territorio, effettuate con il coordinamento dei Carabinieri della stazione di Condino. Accompagnato all'ospedale di Tione, C. B. fu sottoposto a test di screening delle urine prima all'ospedale giudicariese poi, in modo più accurato e approfondito, rispettando le procedure previste dai protocolli, all'ospedale di Trento. L'esame dimostrò una positività alla cocaina rilevata dalla presenza di benzoilecgonina. Il processo si sta svolgendo attorno alla domanda se la positività urinaria, in questo caso alla cocaina, equivale ad agire sotto l'influenza della medesima sostanza. L'avvocato difensore di C.B., nella precedente udienza, ha chiamato ad esprimersi sul caso Silvano Zancaner, specialista in medicina legale e scienze tossicologiche forensi e medico presso il Centro antidoping di Padova. Secondo Zancaner la presenza del metabolita della cocaina (la benzoilecgonina) non dimostra lo stato di intossicazione, in quanto il metabolita può essere presente nelle urine fino a 72 ore dopo l'assunzione, anche quando ormai l'effetto è svanito. La presenza di tracce non dimostrerebbe, dunque, il fatto di essere sotto l'influenza degli stupefacenti. Nel caso specifico di C.B., questa tesi sarebbe supportata dal fatto che quando l'imputato è stato fermato, alle 18 dell'11 agosto 2007, non è stata rilevata alcuna evidenza di uno stato di alterazione psicofisica. Ieri è stata invece ascolta la dottoressa Fiorenza Svaizer, responsabile del laboratorio di igiene e sanità pubblica dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari che ha spiegato i dettagli delle procedure del test effettuato, aprendo anche una riflessione sui test attualmente effettuati per accertare la presenza di sostanze stupefacenti e sulle ricerche in atto per averne di più approfonditi. Il giudice Giuseppe Serao ha nominato come perito il professor Avato dell'Università di Ferrara, la cui deposizione è prevista per gennaio.
Al. V.

l'esame delle urine e del capello non sono in grado di stabilire se nel momento in cui sei stato fermato eri in stato di alterazione. possono solo vedere se fai uso di sostanze. ovviamente la patente te la tolgono lo stesso, si dovrà andare a processo per riaverla e non sarà una cosa veloce e semplice!l'esame del sangue è l'unico che potrebbe verificare l'alterazione alla guida ma si tratta di un test invasivo (sai un ago nel braccio non è il massimo) e come tale ci si può rifiutare di eseguirlo.

vuoi dirmi che si poteva rifiutare di fare l'esame del capello e tenersi la patente?

l'unico esame in grado di stabilre la guida sotto influenza di stupefacenti è quello del sangue, in quanto test invasivo ci si può rifiutare di farlo!

dal momento che ti possono ritirare la patente con l'esame del capello dove le sostanze rimangono altro che 72 ore (dicono mesi) perche tutta questa discussione? Consco una persona che non guidava, è stata portata a fare l'analisi del capello e gli hanno tolto la patente.Quindi?

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
I commenti sono limitati ad un massimo di 500 caratteri.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.
Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Tag

cittàchiusa :

Conosco da molti anni il farmacista arrestato, una bravissima persona... Credo sia ancora tutto...

24-10-2014 23:19
El Zinzega :

Andate a vedere la foto che gli scattò il marito nel 2011, appena sveglia, prima di mettersi in...

24-10-2014 23:17
Sicomoro :

In Trentino basta (e avanza) un e dico un governatore, non rieleggibile, possibilmente, mochéla...

24-10-2014 22:52
El Zinzega :

Sono stati assolti per il reato di evasione fiscale, perchè la c.d. "esterovestizione" (cioè...

24-10-2014 22:34
tulliosan :

Tra le tante eredità negative dell'ex principe Lorenzo ci sono le Comunità di Valle. La fusione...

24-10-2014 22:32